Lun – Ven: 9.00 – 18.00 · Sabato: 9.00 - 13.00 · Domenica: Chiusi

Nel sentire comune l’eccesso di velocità è sicuramente annoverato fra le principali cause di incidenti stradali. Ma quanto si è effettivamente coscienti di cosa realmente significhi velocità eccessiva?

Read more

Articolo di Marina Crisafi
La novità deriva dall’emendamento presentato il 28 04 2016 al ddl di riforma del Codice della Strada in discussione al Senato.
Read more

In molti procedimenti civili per risarcimento danni non è presente la fattura di riparazione. La cassazione ha stabilito che in ogni caso il debitore è tenuto a pagare gli oneri, senza che il creditore abbia l’obbligo di produrre preventivamente la fattura.

Read more

Ove sia stato raggiunto un accordo in sede stragiudiziale non è più possibile ricorrere a CTU per la liquidazione del maggior danno, neanche a fronte di fattura di riparazione e di documentazione fotografica attestante i danni riportati dal veicolo.

Read more

La stima dell’energia di deformazione associata ai danni riportati dai mezzi è un parametro fondamentale nella ricostruzione di un sinistro stradale. La corretta stima dell’energia di deformazione consente infatti di verificare la validità dei conteggi effettuati, o può essere utilizzata come parametro di ingresso in sostituzione di altre grandezze incognite.
Read more

Dal 25 al 28 gennaio 2016 si è svolto a Milano il primo corso in Italia per la formazione di tecnici e analisti del sistema CDR Bosch. Il corso è stato organizzato dal team di Eudart, in collaborazione con il loro referente per l’Italia Ing. Mattia Sillo. Sono state gettate le basi per l’utilizzo professionale del sistema sul territorio italiano e per la sua applicazione alla ricostruzione degli incidenti stradali.
Facendo riferimento a quanto illustrato nelle giornate di formazione, in questo articolo è fornita una panoramica del sistema CDR, delle sue applicazioni nel campo della ricostruzione degli incidenti stradali e delle sue attuali limitazioni.
Read more

Il danno morale va liquidato anche nelle lesioni lievi (lesioni micropermanenti), derivanti da sinistro stradale, ma soltanto se la sofferenza subita è stata provata e l’onere ricade sul danneggiato. Lo ha affermato la Cassazione, con la sentenza n. 17209/2015, rigettando il ricorso di un uomo, vittima di un incidente stradale, condannato in appello a restituire 765 euro degli oltre 2860 euro liquidati in primo grado alla compagnia assicuratrice appellante, per non aver dimostrato la sussistenza del danno morale.

Read more

La stima dell’energia associata alle deformazioni riportate dai veicoli e l’individuazione della configurazione dei veicoli alla collisione sono presupposti fondamentali ai fini della ricostruzione di un incidente stradale.

Read more

Spesso, nel caso in cui si verifichi un infortunio o un sinistro stradale in corrispondenza di una disconnessione del manto stradale, si è portati a pensare di avere le carte pienamente in regola per intentare una causa all’Ente Gestore. Tuttavia, è necessario poter dimostrare le proprie argomentazioni, altrimenti si rischia di incorrere nella beffa del mancato riconoscimento e della condanna alle spese legali (sprecando tempo e denaro) in sede di Giudizio. La Cassazione ha infatti stabilito che è’ necessario poter dimostrare l’imprevidibilità dell’insidia stradale e la correttezza della propria condotta, per poter richiedere il risarcimento.

Read more

Lo Studio Del Cesta nasce nei primi anni ’90 da un’idea di Andrea Del Cesta, con l’obiettivo di fornire ai clienti un servizio di alta professionalità nella ricostruzione della dinamica di un incidente stradale.

Read more

© 2015 Studio Del Cesta